Puerto Plata
Santiago
Playa Monte Cristi
La Romana
Cayo Levantado
Bayahibe
Casa de Campo
Punta Cana
Playa Bavaro
Juan
Dolio
Boca
Chica
Santo Domingo
Samanà
Las Terrenas
Isola di Saona
HAITI
  …
l’isola del sorriso
L
Isola di Hispañola fu scoperta nel 1492 da Cristoforo Colombo nel corso del
suo primo viaggio. La Repubblica Dominicana occupa i due terzi del territorio
dell’isola, confinando con Haiti. I paesaggi sono da cartolina: lunghissime
spiagge di sabbia bianca coronate da splendidi palmeti, che si affacciano su acque
chiare e trasparenti, si alternano a vallate verdissime e catene montuose che con
il Pico Duarte superano anche i 3.000 metri. Il sole è un bacio caldo sulla pelle
temperato solo dalla brezza costante dagli Alisei. Nel cuore dei Caraibi la Repubblica
Dominicana è l’isola più viva, spontanea ed accogliente, tanto da meritare il titolo di
isola del sorriso’. L’influenza spagnola è evidente e si manifesta nella lingua, negli abiti
e nei tanti cerimoniali di gusto barocco, l’influenza africana si manifesta nel ballo. Il
merengue è una danza attraverso la quale si esprime e si realizza la gioia di vivere
del popolo dominicano, il bene più prezioso dell’ isola. Altre pietre preziose di cui
Quisqueya è ricca di pietre peziose come l’ambra e il larimar (una varietà di turchese);
ma il divertente artigianato locale offre anche soggetti in mogano, ceramiche macramè,
amache e quadri naïf, espressione della gioia di vivere. La cucina locale ha matrice
creola: il piatto più tipico è il ‘sancocho’, un caratteristico stufato con sei tipi
di carne e diciotto verdure diverse, fra le quali spiccano le pannocchie di mais,
il platano e moltissimi tuberi autoctoni.
Repubblica
Dominicana